pornrip.cc 1siterip.com xxxcomics.org

All

  • Frittelle di San Giuseppe

    Rubrica – Le Ricette di Mamma Laura

    Le frittelle di riso di” San Giuseppe”  sono uno dei dolci di carnevale legati alla tradizione Senese. Il periodo nel quale si possono gustare va dall’inizio di carnevale fino alla festa del “Babbo” ovvero San Giuseppe.

    Le Frittelle vanno mangiate calde per gustarne appieno il sapore, morbide all’interno, croccanti e ricoperte di zucchero all’esterno.
    Gli ingredienti sono semplici Farina, Riso e Acqua e Zucchero, quello che serve per preparare queste squisitezze è però la pazienza, poiché la loro preparazione molto lunga.

    Ricetta

    Iniziamo con il far bollire una pentola piena di acqua assieme alla scorza di un arancio e un cucchiaino di sale, una volta portata a bollitura aggiungiamo il riso, lo lasciamo cuocere a lungo, stando attenti a non farlo attaccare al fondo.

    Il riso sarà pronto quando inizierà a sfarsi (circa un’ora ma anche di più). Una volta cotto va messo a raffreddare, una volta freddo, aggiungiamo lentamente la farina mescolando bene.

    A questo punto trasferiamo il nostro impasto in un’insalatiera, meglio se di coccio, lo copriamo con un panno e lo lasciamo a riposare all’interno del frigorifero “almeno” 48 ore.

    Passati i nostri due giorni possiamo andare a friggere le nostre frittelle. Usiamo una pentola capiente e aggiungiamo uno strato abbastanza alto di olio di semi. Portiamo l’olio alla giusta temperatura e iniziamo a friggere il nostro impasto dividendolo in piccoli pezzettini.

    In questa fase dobbiamo essere veloci ed è utile aiutarsi ponendo l’impasto su un piatto e staccando velocemente dei pezzettini con un cucchiaino.

    Durante la frittura è importante stare attenti perché le frittelle vanno cotte su due lati, quindi una volta che il colore ci sembrerà dorato sarà necessario girarle.

    Quando ci sembreranno pronte andremo a disporle su uno strato di carta per qualche secondo, per scolare l’olio rimasto, dopo di che andranno passate con cura nello zucchero.

    Per apprezzarne a pieno il sapore e il gusto delicato è importante mangiarle calde.

    Ingredienti

    500 gr. di riso originario

    300 gr. di farina

    La scorza di un arancio

    100 gr di zucchero semolato

    Zucchero a velo vanigliato

    Sale

    Olio di semi di arachide

  • Amici a quattro zampe

    Oggi vi presentiamo i nostri amici a quattro zampe.

    Tutti gli ospiti del La Ripolina conoscono molto bene i nostri amici a quattro zampe e sanno che da noi tutti gli animali sono i benvenuti.
    I nostri piccoli amici sono tutti grandi giocherelloni adorano i bambini, le carezze e la compagnia.

    Per conoscere la storia completa de La Ripolina puoi leggerla  ->qui

    CLEO

    Cleo è la vecchina della casa, ormai a La Ripolina da tanti anni, la puoi trovare sul prato che prende il sole o in cerca di carezze, è una “paurosona”, spesso si fa paura da sola.

    MIA

    Mia è un Jack Russell che si crede un alano,  soprannominata la “nana” perché piccolina e dalle gambe corte, la trovi sempre in giro a scodinzolare e a cercare qualche bambino pronto a giocare con lei.

    FIGARO

    Figaro è il principe dell’agriturismo, schivo e coccolone il suo passatempo preferito è scovare rospi e lucertole.

    Finalmente arrivano le vacanze!
    Cosa aspettate a prenotare la vostra vacanza insieme al vostro amico a quattro zampe, cane o gatto, da noi a La Ripolina sarà il benvenuto!

    A la Ripolina gli animali sono ammessi senza supplementi, goditi una vacanza in relax e compagnia.

  • Sardegna in viaggio

    Agriturismo La Ripolina per Sardegna in Viaggio Editore Break Guide Bambini in Viaggio intervista a Laura nel suo regno toscano, tra Siena e Montalcino, insomma Buonconsiglio. Distese di viti, frutteti, casali in pietra, riflessi dorati su piccoli torrenti, animali, pittori, una storia da raccontare tutta Toscana. http://www.sardegnainviaggio.it

  • TRAVEL TELEGRAPF – AGOSTO 2005

    Tuscany: the fine art of la dolce vita
    And, if you’re seeking somewhere to stay in this district, head directly for La Ripolina agriturismo set-up outside Buonconvento. This is exactly as an isolated Tuscan farmhouse should be (Loc. Pieve di Piana; 0039 0577 282280, www.laripolina.it; doubles from £55, breakfast included).

  • PLEINAIR – 368 – MARZO 2003

    Mete e Itinerari
    Laura Cresti gestisce a Buonconvento La Ripolina, uno stupendo agriturismo dove ogni stanza è arredata con mobili d’epoca e ha un colore diverso: «Odio i numeri, mi piacciono i colori!». All’interno dei terreni dell’azienda si trova anche la Pieve di Piana, un monumento che risale all’800.

  • TIMESONLINE – MARZO 2007

    The Sunday Times
    Close your eyes, if you will, and picture Tuscany. Its endless ruffled hills, vineyards and woods are just a medieval caravan short of perfection. Behind you is an old stone village; before you, an isolated farmstead. This is La Ripolina, its farmhouse weather-beaten to exacting Tuscan standards. Inside, agriturismo simplicity has been subtly tweaked for the comfort-seeking classes. Breakfast is on the loggia, dinner in nearby villages, with the interim spent swimming, cycling or resting whichever part of you needs resting. Tuscany does this well, and La Ripolina is as Tuscan as you get.

topmovies.me